Cuor di popolo

Nel centro storico di Brescia, in contrada del Carmine, si parla verace e si mangia autentico all’Osteria “I Dù dela Contrada”, progetto di qualche anno fa promosso da Davide e Andrea (sono loro i “Dù”) che hanno trovato in Matteo, giovane chef diplomatosi all’Istituto alberghiero cittadino, il complice arguto e appassionato necessario per rivitalizzare la zona e attrarre commensali di tutte le età.

Il locale è semplice e accogliente, arredo rustico con segni del passato che fanno tornare i ricordi di come eravamo. Accoglienza professionale e discreta che ti sa conquistare con affetto e simpatia.

Dalla cucina piatti della tradizione bresciana che si rinnova a seconda dell’estro dello chef e delle materie prime disponibili: sempre di qualità da fornitori selezionati con una chiara connotazione territoriale.

Sulla lavagna leggiamo le proposte del giorno (la stagione è quella invernale, fra un lockdown e l’altro): i malfatti di ricotta e spinaci con burro e salvia, le mariconde, la panada, i garganelli al sugo d’anatra e porcini, lasagne alle castagne e bagoss, canederli alla rapa rossa. Fra i secondi: la guancetta brasata e polenta, le costine e patate, la faraona ripiena, il capretto. Un’ottima cotognata conclude il pasto.

Ampia scelta di vini fra cui quelli prodotti con un marchio proprio: Bova e Dragone con uve Merlot e Teroldego; il Celato con Riesling e Incrocio Manzoni. Nomi che rendono omaggio ai torrenti che scorrono nel cuore di Brescia.

Non so a voi ma quest’ora che si avvicina a cena mi fa venire l’acquolina…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
 

Usiamo i cookies per migliorare la tua esperienza sul nostro sito web. Continuando con la navigazione accetti i nostri cookies.